ANATOCISMO BANCARIO

Con anatocismo bancario si intende quella pratica in virtù della quale gli interessi vengono sommati al capitale prestato, che dunque aumenta costituendo la base per il conteggio di nuovi interessi, generando pertanto l’applicazione di interessi su interessi.

Fino al 1999 gli interessi a debito su un conto corrente venivano addebitati trimestralmente, mentre quelli a credito addebitati annualmente, cioè al 31/12 di ogni anno. Ciò significa che nella successiva chiusura trimestrale, i nuovi interessi sono stati calcolati non solo sul capitale prestato ma anche sugli interessi precedentemente contabilizzati.

Ma gli interessi anatocistici sono solo uno degli addebiti illegittimi che le banche hanno sistematicamente applicato sui conti correnti bancari.

L’anatocismo bancario ha fatto si che le banche per anni abbiano illegittimamente incassato interessi debitori non dovuti
Oggi si ha la possibilità di recuperare tali somme indebitamente addebitati avviando una causa civile contro la banca, dopo aver fatto almeno un tentativo di mediazione e conciliazione con la banca stessa ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. n. 28/2010.

CONTATTACI

Nome (richiesto)

Ragione sociale

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Note

404